Maratona Potente come un canto – 6. Sesso e denaro

Maratona Potente come un canto – 6. Sesso e denaro

Ci siamo. Verso la chiusura del contatto pieno al potere personale.

Terza ed ultima stanza. Dopo essere entrate nella stanza dell’Ombra e del Tradimento, i tre sentieri ti conducono qua, nella terza stanza, quella che, se abitata con la giusta luce, potenzia il tuo potere personale: 🔥 Sesso e Denaro.

Perchè le ho messe insieme? perchè collegate intimamente. Qui siamo nella stanza del ricevere. Dell’aprirsi. Il movimento ancora e di nuovo non è quello di andare verso. E’ quello del fare un passo indietro e permettere che ci raggiunga: godimento e abbondanza.

Portiamo luce, facciamo pulizia, alleggeriamo, lasciamo andare, andiamo dritte al centro per spiccare il volo e espandere le tue potenzialità.

💥 SESSO

In un percorso su di sé non può mancare una sosta qua.
Ho scelto volutamente la parola Sesso, non tanto sessualità, anche se di questo si tratta, anche se riveste tutto il mondo del piacere sessuale, del godimento, della corporeità e del rapporto con il femminile profondo.

Sesso e non altro, perché anche questo in qualche modo e ad un certo livello di consapevolezza, per noi donne resta un tabù, come il tradimento, come i soldi (come vedremo tra poco).
Un tabù comunque ancora agganciato ad un’immaginario maschile. Ecco perché ho scelto di metterli insieme. Ecco perché dobbiamo metterci mani e piedi dentro, per pescare il nostro potere.

E’ una tappa corporea spirituale, che parte dall’accettazione totale e profonda del nostro corpo.
Il sesso coinvolge tutto di noi. Anima e corpo. Dove non ci siamo pacificate, nel sesso emerge immediatamente, come specchio di un nostro disagio, un blocco nell’incontro con noi stesse e con l’altro. Nell’incontro con noi stesse la nostra energia profonda, di donna completa che ha integrato maschile e femminile. E’ il corpo qua che parla. Corpo che somatizza ferite, anche del nostro femminile, vissute nella sessualità. Parti di noi che abbiamo messo da parte, chiuse, non aperte al ricevere. Corpo che può vivere qua una delle più alte espressioni del suo potenziale. Qui dovrebbe valere soltanto permesso, esserci, stare, ricevere. Può essere soglia per la pienezza. Potenzia, libera, scioglie. Libera le nostre energie e le espande.

E allora, subito le mie domande wild sul sesso.

Come vivi la sessualità?
Come la usi?
Che cosa cerchi nel sesso?

Ti sei data il permesso di goderne in pieno?

Quanto sei aperta al ricevere?

( in questa Stanza andrai ad esplorare questi aspetti, sia nell’ebook, sia con dei rilassamenti guidati nei video.)


💥 DENARO

Dulcis in fundo. Denaro. Anche qua credo che noi donne viviamo un’esperienza differente con il denaro. Sul rapporto con il denaro ho letto e riflettuto e lavorato molto nel mio percorso di crescita personale.

Il denaro riflette il rapporto che abbiamo con il nostro valore. Non solo, ma anche.

Anche qua so che le difficoltà sono molteplici, credo anche, ma non solo, per un’eredità familiare che ci ha creato inibizioni. Nella nostra società, del resto, l’equilibrio tra uomini e donne a livello di guadagno è ancora sfasato. Si sa.

Invece che dare la colpa unicamente alla società, come sarebbe cambiare punto di vista e chiedersi come mai? Non solo la società è ancora discriminatoria, anche noi facciamo e possiamo fare la nostra parte. Dal macro al micro e viceversa.

Ecco, al di là di considerazioni sociologiche che ci porterebbero un po’ fuori, torniamo alla Maratona e a te, al tuo potere, che anche nel vissuto relativo al denaro può trarre moltissimo.

Veramente noi donne ci diamo il permesso di guadagnare di più? E quando questo accade in una coppia, non si creano forse sfasamenti nei rapporti e nell’equilibrio?

Quanto ti dai il permesso di guadagnare? (chi dovresti tradire?)
Quanto ti dai il permesso di ricevere?

Il denaro come lo vivi? Quale colore, peso, immagine… Come peso, possibilità, miraggio…?

Denaro è uguale a valore.

Quanto valore ti riconosci? Quanto vali tu?

Il denaro rimanda direttamente anche al rapporto con il padre e alla madre. Due ruoli differenti, ma ugualmente importanti per poter avere accesso al regno dell’abbondanza. Potrai approfondire anche questo nel percorso completo, sia con gli scritti sia con i video con me.

Entrambe le stanze, in conclusione, rimandano a dei permessi e delle aperture al ricevere. Lasciando anche qua andare sensi di colpa, idee preconcette, tabù che ci siamo create o che abbiamo scelto di sposare.
Il viaggio nel denaro sarà vasto, come una costellazione familiare… Ceni per sanare ed aprire ad un mondo di ricchezza. 😉

Come sarebbe cambiare punto di vista?

Un abbraccio wild 🔥

Roberta

Lascia un commento

Chiudi il menu

Prima giornata 
ASCOLTA IL MOVIMENTO E L’ENERGIA DEL TUO CUORE

Eccoci al primo giorno di questo mese d’amore.
Come stai? 
Che energia c’è?
Come ti sei svegliata?
Quali emozioni all’inizio di questo viaggio di amore?

Questo percorso è un regalo che ti sei fatta, unicamente per te.

Com’è esserti fatta un regalo? Che sensazione provi?

Non è frequente regalarci qualcosa solo per noi. E’ già esso stesso un atto di amore. Spesso non ci diamo neppure questo permesso. Questo è già un primo passo, da benedire e di cui essere fiere. Un primo passo che porta esso stesso in sé frutto.
Magari è il primo che ti fai, magari sei abituata. Spero comunque che questo possa diventare un regalo speciale.

Ti invito a prendere un quaderno che ti piaccia, e che terrai per tutto il mese. Lì potrai annotare pensieri, disegni, segni, simboli e qualche piccolo oggetto preso qua e là…
Sarà come un diario, segreto. Se vuoi.

Voglio darti alcuni suggerimenti importanti che varranno per tutto il mese. Sono come degli ingredienti che potenzieranno i risultati.

Primo: cerca un luogo appartato, un tempo solo per te, in cui non essere disturbata. Un luogo di potere. Quel luogo in cui ti senti protetta e a casa.

Secondo: tempo per te. Questo percorso già vuole regalarti questo. Prenditi tutto il tempo necessario per svolgere il tema della giornata e ritagliati alla sera un tempo per scrivere e segnare quello che è emerso.

Terzo: non fare alcuno sforzo per le giornate che seguirai. Se un tema non funziona, non intestardirti, significa che non è il momento per te. Potrebbe arrivare dopo, magari dopo un mese, un anno, chissà…

Quarto: cerca di vivere le giornate più di pancia e d’istinto che puoi. Segui la traccia senza troppo riflettere o pensare. Rispondi, agisci e dopo rifletti.

Fatte queste premesse, entriamo in questa prima giornata.

Metti un intento per l’intero mese.

Ascolta in te come vorresti essere e sentirti alla fine di questo mese, e tutto quello che ti attende o vorresti che ci fosse.

Non mettere un obiettivo razionale, se riesci, ma un intento, del cuore.
Questo intento potrebbe anche non aver parole, frasi, potrebbe arrivarti come un sospiro, un moto del corpo, un’immagine, un respiro profondo. Ascolta e segna. Il gesto che giunge a te dalle tue profondità, quelle dell’anima e del cuore.

Se avessi una bacchetta magica, se potessi sognare al di là di tutto, quale intento del cuore e dell’anima arriverebbe? Una parola.

Con quale energia?

Ora immaginati. Chiudi gli occhi e immaginati come vorresti essere alla fine.

Immagina, quali emozioni vorresti sentire, quali azioni, quale vita. Segnalo dentro di te, ascolta le emozioni che ti provoca e poi lascialo andare. Si è inscritto nel percorso, come traccia silente di questo mese.

Con questo sussurro del cuore e questa immagine di te che hai consegnato all’universo, questa prima giornata si conclude.
Ne sentirai il vento anche nelle prossime.

Ti invito a questo punto a mettere nuovamente le tue mani sul cuore e ascoltare questo gesto quale energia ha mosso in te. Tienila anche per domani.

Ti ricordo, se vuoi, che puoi iscriverti, se non lo hai ancora fatto, e condividere, nel gruppo WILD di fb Roberta Bailo coach , il tuo intento del cuore o quello che vorrai.

Un abbraccio grande

A dopodomani

Roberta