Al momento stai visualizzando Riprenditi il potere ceduto ad altri per amore

Riprenditi il potere ceduto ad altri per amore

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Blog
  • Commenti dell'articolo:0 commenti

Quanto potere dai agli altri su di te?

Uno dei problemi del potere personale è lì, si invischia e attorciglia tutto lì.

Nella relazione con l’altro, in quei confini labili e ballerini che spesso non riusciamo a tenere fermi e sicuri.
E’ tutta colpa tua, sei tu che hai rovinato tutto, tu così non vai bene, hai sbagliato, sei sbagliata, dovresti essere più, meno…

Sono le invasioni, le attribuzioni di colpe, i giudizi e le valutazioni che varcano il nostro confine a minare il nostro potere personale.

Quando ti permetto di dirmi chi sono, chi dovrei essere, come dovrei vivere mi sto togliendo un pezzo del mio potere e lo sto consegnando a te.

Quando ciò accade in nome dell’amore è la mistificazione più grande che possiamo compiere e subire.
Essere in relazione è ben altro. Non è una pioggia di colpe, giudizi e punizioni, di minacce di sottrazione di quell’amore.

L’amore non viaggia sul binario del “a patto che”. L’impegno nella relazione è un’altra storia, sul versante della comunicazione libera e del rispetto, distante dalla manipolazione e dalla minaccia.
L’amore non autorizza a spargere visioni e valutazioni su come e quando e perché essere e fare.

La maggior parte dei fallimenti nelle relazioni di ogni tipo hanno radici negli sconfinamenti e nelle confusioni dei ruoli.

La sottrazione del nostro potere personale si nutre di tali confondimenti, confusioni di ruoli nel materno e nel paterno, nel diventare guru per la vita dell’altro, nel farlo sentire inadeguato nella vana illusione di sentirsi così “salvi”.
Finchè abiteranno giudizio, colpa e analisi che suonano “tu hai detto, tu hai fatto” non potranno esistere relazioni sane portatrici di Vita e di Gioia. Ma soltanto carceri mortificanti, prosciugatrici di energia. Ci vuole coraggio per alzarsi al di sopra di rapporti manipolatori e confusivi. Mettere sane lunghe distanze per riprendersi il proprio legittimo potere a partire da un sano esame di realtà. Che ha parole di responsabilità, di accettazione e di cura.
Riprendersi il proprio potere personale per ricominciare, da qualsiasi posto tu sia, passa anche da qui. Dalla distanza coraggiosa.

Un abbraccio
Roberta

Lascia un commento