Rompi uno schema

Rompi uno schema

Non per far contenti gli altri.

Per te stessa.
Per rompere e lasciar entrare aria nuova. E smuovere copioni cristallizzati che ti ingabbiano.

Roberta si sta rendendo conto che è sempre stata lei a fare tutto.
Non si è mai fatta aiutare.
Ha sempre risolto da sola problemi concreti come quelli emotivi. Non ha mai detto “sono triste”, non si è mai sfogata veramente e chiesto aiuto. Lasciato che l’altro la aiutasse.
Le donne devono sbrigarsela da sola, intanto gli uomini non ascoltano, non ci sono, non sono capaci.
Ha rotto uno schema. Ha iniziato a chiedere, a dire come si sente e che cosa vorrebbe, di che cosa ha bisogno.

Giulia è una donna guerriera, un potere molto forte, si percepisce anche solo vedendola.
Il marito l’ha tradita.
Invece di chiudersi in se stessa, sta manifestando quello che prova.

Hanno iniziato finalmente a comunicare.
Uno spazio di recupero inizia a intravvedersi.

Ancora, Cristina ha sempre rincorso gli uomini. Per poi ritrovarsi con soltanto briciole di amore.
Con il suo compagno attuale inizia a dirsi, a dire ciò che vuole, di che cosa ha bisogno, quello che prova, un po’ per volta. E ottiene dei risultati! Ha sempre guardato soltanto ciò che in una relazione non andava bene, ora sta spostando lo sguardo su ciò che funziona e i piccoli passi che lii compie verso di lei. Nuovi sguardi che le fanno bene, aria nuova…

Annalisa è molto gelosa. E si sente profondamente in colpa di esserlo. Vorrebbe riuscire a controllare la sua gelosia. Solo nel momento in cui accetta che è parte di lei, questa inizia a scemare…

Abitudini di reazione.
Abbiamo imparato a tenerci tutto dentro, a non esternare ciò che proviamo e desideriamo.
Radici di relazione con noi stesse castranti, sabotanti.
Senza alla fine osare mai un’altra strada, così per provare.

Ingabbiate dall’insicurezza, dalla paura della reazione dell’altro.

Disobbedire ad un piccolo schema è un inizio.

Iniziare da un’abitudine più familiare per provare a rompere.

Immagina…

Qualcosa che fai sempre nello stesso modo.

Il tuo rituale del mattino, o della sera, ad esempio.

Decidi di variarlo in un particolare che ti stuzzica.

Poi… sperimenta con un’amica un’abitudine diversa. Guarda come ti comporti di solito con lei e prova a fare qualcosa di diverso…

Se facciamo sempre le stesse cose, otterremo sempre gli stessi risultati…

Non ce ne rendiamo conto, quando siamo dentro.
Ma a volte è sufficiente veramente semplicemente fare un piccolo passo indietro per vedersi.

E vedere che con gli uomini siamo sempre…
Con gli amici…
Sul lavoro…

Il tuo mondo può sorprenderti!
Prova, e poi raccontami come sono andati gli esperimenti!

Un grande abbraccio
Roberta

Lascia un commento