Il tuo canto unico

Il tuo canto unico

Oggi voglio raccontarti qualcosa del mio dietro le quinte, a che cosa sto lavorando, insomma.

Dopo le vostre condivisioni del percorso gratuito “Potente come un canto” e dopo le risposte al sondaggio di luglio, ho deciso di rimettere mano al Percorso completo.

Ho sentito che andava modificato in alcune parti, che volevo renderlo più a misura di chi mi segue e ha raccontato di sè.

Sono passati ormai due anni dal mio libro e anch’io sono cambiata.

Ora ho più chiaro quali possono essere i blocchi di fondo che ci impediscono di vivere liberamente chi siamo. Questo in fondo è il lavoro sul potere personale.

Sfrondare e togliere o trasformare tutta quella erbaccia che impedisce al bulbo di aprirsi e germogliare, di respirare ossigeno, di lasciarsi raggiungere dalla luce e dal giusto nutrimento.

Ecco, nel mio percorso voglio proprio aiutarti a togliere le erbacce, il più possibile, e nel modo più mirato e reale.

Lo sto modificando quindi. Arriverà la seconda versione, “reloaded”, perchè possa essere un canto nuovo; più efficace, perchè quei sentieri interrotti che abbiamo tutte nelle nostre vite, possano svoltare o germogliare di nuovo.

Farò un lancio nel mese di ottobre, ci saranno anche delle novità, non solo nella struttura del percorso ma anche come possibilità di svolgimento.

Perchè te lo racconto? perchè sono contenta di questa nuova energia che sto mettendo, è un po’ come se riscrivessi il mio libro, con una maturità e consapevolezza nuove e diverse.

Questa maturità che sento mi arriva anche da te, che mi segui, che hai condiviso con fiducia con me la tua storia. Da chi ho conosciuto e continuo a conoscere di persona, nel mio lavoro, negli scambi sui social, nelle condivisioni.

Insomma, visto che siamo esseri di relazione, in relazione, anch’io sto cambiando.

E mi sto rendendo sempre più conto di quali sono quei punti di snodo. Quei cambi di sentiero, quei blocchi fondamentali che fermano la manifestazione autentica di se stesse.

ORA CHIEDO A TE

Visto che sono nel pieno del cambiamento, voglio chiederti se c’è un blocco particolare e preciso che vorresti che io inserissi nel percorso. Così potrà essere ancora più utile!!!

Me lo puoi scrivere rispondendo a questo post oppure inviandomi un’email, tranquillamente.

Che cosa senti che più di tutto ti blocca quando cerchi di essere te stessa?

Ti sarò grata della tua risposta e del tuo aiuto.

Che cosa accadrà adesso nelle prossime settimane?

Ti continuerò a raccontare anche qua, via via i contenuti principali del percorso, i diversi argomenti che potresti affrontare se sceglierai di farlo.

Ti dico in anteprima che sarà diverso dal percorso gratuito che hai fatto, ma anche di questo ti parlerò nei prossimi post.

Grazie!
Un abbraccio.
Roberta

Lascia un commento

Chiudi il menu

Prima giornata 
ASCOLTA IL MOVIMENTO E L’ENERGIA DEL TUO CUORE

Eccoci al primo giorno di questo mese d’amore.
Come stai? 
Che energia c’è?
Come ti sei svegliata?
Quali emozioni all’inizio di questo viaggio di amore?

Questo percorso è un regalo che ti sei fatta, unicamente per te.

Com’è esserti fatta un regalo? Che sensazione provi?

Non è frequente regalarci qualcosa solo per noi. E’ già esso stesso un atto di amore. Spesso non ci diamo neppure questo permesso. Questo è già un primo passo, da benedire e di cui essere fiere. Un primo passo che porta esso stesso in sé frutto.
Magari è il primo che ti fai, magari sei abituata. Spero comunque che questo possa diventare un regalo speciale.

Ti invito a prendere un quaderno che ti piaccia, e che terrai per tutto il mese. Lì potrai annotare pensieri, disegni, segni, simboli e qualche piccolo oggetto preso qua e là…
Sarà come un diario, segreto. Se vuoi.

Voglio darti alcuni suggerimenti importanti che varranno per tutto il mese. Sono come degli ingredienti che potenzieranno i risultati.

Primo: cerca un luogo appartato, un tempo solo per te, in cui non essere disturbata. Un luogo di potere. Quel luogo in cui ti senti protetta e a casa.

Secondo: tempo per te. Questo percorso già vuole regalarti questo. Prenditi tutto il tempo necessario per svolgere il tema della giornata e ritagliati alla sera un tempo per scrivere e segnare quello che è emerso.

Terzo: non fare alcuno sforzo per le giornate che seguirai. Se un tema non funziona, non intestardirti, significa che non è il momento per te. Potrebbe arrivare dopo, magari dopo un mese, un anno, chissà…

Quarto: cerca di vivere le giornate più di pancia e d’istinto che puoi. Segui la traccia senza troppo riflettere o pensare. Rispondi, agisci e dopo rifletti.

Fatte queste premesse, entriamo in questa prima giornata.

Metti un intento per l’intero mese.

Ascolta in te come vorresti essere e sentirti alla fine di questo mese, e tutto quello che ti attende o vorresti che ci fosse.

Non mettere un obiettivo razionale, se riesci, ma un intento, del cuore.
Questo intento potrebbe anche non aver parole, frasi, potrebbe arrivarti come un sospiro, un moto del corpo, un’immagine, un respiro profondo. Ascolta e segna. Il gesto che giunge a te dalle tue profondità, quelle dell’anima e del cuore.

Se avessi una bacchetta magica, se potessi sognare al di là di tutto, quale intento del cuore e dell’anima arriverebbe? Una parola.

Con quale energia?

Ora immaginati. Chiudi gli occhi e immaginati come vorresti essere alla fine.

Immagina, quali emozioni vorresti sentire, quali azioni, quale vita. Segnalo dentro di te, ascolta le emozioni che ti provoca e poi lascialo andare. Si è inscritto nel percorso, come traccia silente di questo mese.

Con questo sussurro del cuore e questa immagine di te che hai consegnato all’universo, questa prima giornata si conclude.
Ne sentirai il vento anche nelle prossime.

Ti invito a questo punto a mettere nuovamente le tue mani sul cuore e ascoltare questo gesto quale energia ha mosso in te. Tienila anche per domani.

Ti ricordo, se vuoi, che puoi iscriverti, se non lo hai ancora fatto, e condividere, nel gruppo WILD di fb Roberta Bailo coach , il tuo intento del cuore o quello che vorrai.

Un abbraccio grande

A dopodomani

Roberta