Alzati al tuo livello, non un passo indietro

Alzati al tuo livello, non un passo indietro

Continui ad abbassarti. Forse non te ne stai accorgendo.

Ma ti rendi piccola per raggiungerlo…
La tua potenza chi spaventa?

Continui a raccontarti una storia minima di te stessa continuando a guardarti con gli occhi della mancanza. Dove hai imparato?

Sarai anche stata abituata così, a scambiare l’esser umile con invece il riconoscere la tua misura e a cercare di ridurti per andare incontro all’altro.

Ma così ti abbassi e nel tentativo di stringerti dentro per starci, ti riduci, costringi e alla fine non ci puoi stare.

Se non te ne accorgi tu, se ne accorgerà sicuramente l’altro che prima o poi manifesterà disagio o se ne andrà… non per chissà quale motivo ma perché l’equilibrio era sballato.

Tu eri più avanti e lui più indietro, tu hai cercato di tornare indietro ma non riuscivate a stare allo stesso passo.

Ecco, la nuova visione che mentre stai a chiederti che cosa hai sbagliato, ti si palesa davanti come un velo che all’improvviso si alza.

Continui ad abbassarti perché ti hanno detto che il tuo essere da un’altra parte era essere sbagliata mentre semplicemente eri nel luogo sbagliato rispetto a loro.

Non eri nel tuo luogo alla tua altezza.

Per quanto tempo hai creduto di essere tu la sbagliata quando in realtà era semplicemente perché dovevi omologarti agli altri, restare indietro per non perderne l’affetto, come se voler bene dovesse essere per forza andare al passo di chi è più indietro.

Devi per forza sminuirti, fare finta di non sapere per farti amare? Per non sentirti sola?

Scegli il tuo essere Oltre, in tutta la sua pienezza.
Non sminuirti più raccontandoti di essere inadeguata, non amabile, sbagliata, fatta male.

Non è la realtà.
Sei semplicemente e magnificamente in un altro luogo, ad un altro punto del cammino, un po’ più in là. Dove comprendi meglio e di più.

So che c’è solitudine, ma finché non occuperai il tuo posto, altri “soli” (splendenti) non potranno vederti e trovarti.

Un abbraccio
Roberta

Lascia un commento