Al momento stai visualizzando Attiva la Matrice del Tradimento sei vuoi raccogliere i frutti migliori di te

Attiva la Matrice del Tradimento sei vuoi raccogliere i frutti migliori di te

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Blog
  • Commenti dell'articolo:0 commenti
Tradisci.
So che questa Matrice di Screazione ti fa sussultare e attiva parti di te altamente giudicanti.
Un rifiuto serpeggia, una distonia ti assale e vai in confusione.
Le resistenze si alzano e il primo impatto suona come “ma cosa sta dicendo questa qui”.
Certo, tradimento, ti fa andare immediatamente alla relazione: “io non ho mai tradito, non tradirei mai”.
Ecco, lascia perdere per un attimo questo pensiero e poniti da un’altra parte di te, se vuoi.
Puoi tradire, anzi devi, se vuoi accedere a quelle potenti parti di te che oggi non conosci ancora.
Tradire un compagno, se necessario, per rompere un copione che ti ingabbia.
Tradire una parte di te se questa ti zavorra.
Tradire un’immagine che ti sei costruita nel tempo che non vuoi lasciar andare ma che ti costa un’immensa fatica continuare a mantenere.
Tradire una promessa fatta anni fa a te stessa che non avresti mai più… sofferto, subìto, desiderato…
Tradire un’aspettativa da brava figlia.
Tradire chissà quanto altro!
Tradire è crescere.
Crescere è tradire.
Per accedere a quel di più di te che, se continui ad essere fedele, a copioni, aspettative, desideri vecchi, sogni ammuffiti, non potrai mai vivere.
Il tradimento fa parte dell’evolvere ed è necessario per SCreare e accedere alla Vita che ti aspetta.
Se c’è un blocco oggi, significa anche che c’è un tradimento che non stai vivendo, che non ti dai il permesso di vivere e compiere.
Tradire è un determinato e potente atto interiore, prima di tutto.
È un lasciar andare deciso e compiuto.
So che suona molto forte, ma Attivare questa Matrice così potente, ti permette di liberarti.
Da una relazione sospesa e affaticata, da un lavoro che ti spegne e ingabbia, da un cambiamento che non arriva mai.
C’è sempre sotto sotto una fedeltà a qualcosa o qualcuno che chiede di emergere per essere trasformata.

Lascia un commento