E poi all’improvviso…

E poi all’improvviso…

E poi…

all’improvviso, scopri:

di essere un’altra rispetto a chi hai sempre pensato e cercato di essere. Neanche ben definita. Per di più, guarda un po’…
Scopri la elettrizzante curiosità di scoprire chi sei e chi puoi diventare.
Credevi che non saresti mai stata capace di…
e invece!

Senti la profonda libertà di non amare, di non essere, di sovvertire, di dire la tua, di stare da sola, di stare nella tua vita per come sei, di dare a chi vuoi e come vuoi, di scegliere includendoti.
Libera dai tuoi stessi dolori e bisogni. Dai drammi che hai così tanto coccolato.

Ed è brivido, ed è profonda libertà, anche dai tuoi sentimenti e dal tuo cuore, da un sogno che credevi fondamentale, da un amore che ti faceva mancare il fiato.

Libera da un’idea fino a ieri importante,

da un appuntamento senza il quale non poteva esserci domani,

da una promessa fatta con il sangue, da una notte d’amore.
Da un dovere che ti sei autoimposta.
Da una te che credi a tutti i costi che dovresti essere perché così ti hanno detto.
Dai tuoi principi fino a ieri sbattuti in faccia al mondo.

E scopri che puoi tradire anche te stessa, se questa è la strada per la tua leggerezza…

Che puoi non dormire e aspettare l’alba e trovare l’energia anche con due ore di sonno.
Che puoi amare e il giorno dopo vedere che puoi stare anche senza.
E scoprire il potere inaspettato del tuo corpo.

Far viaggiare la mente oltre i confini del garantito e dell’ammesso.
Allargare il cuore tanto da includere amori diversi senza senso di colpa ma nella pienezza.

E ricominciare ogni giorno, con occhi nuovi e curiosità,

sperimentare finché ci sarà il giorno dopo o l’ora dopo.

E scegliere dove sederti dentro di te, dove andare anche con pochi soldi in tasca.

Osa, sperimenta, lascia andare, scopri e lascia aperta la porta all’imprevisto.
All’improvviso.

Arriverà una nuova te, felice. Così semplicemente.
Libera, anche da te stessa, pienamente te nella molteplicità.

 

Un abbraccio
Roberta

 

Lascia un commento