Elisabeth Gilbert, Big Magic

 

Ovvero, vinci la paura e scopri il miracolo di una vita creativa.

 

Il mese di dicembre mi ha ispirato a recensire un testo che mi è piaciuto molto, a tratti ironico e autocritico. In uno dei mesi più “magici” dell’anno perché non leggere proprio di creatività e di Grande Magia?

Il libro di Elisabeth Gilbert, Big Magic ( Rizzoli editore, Mi, 2015) è una carrellata di riflessioni e consigli scritti da una donna che ha fatto della creatività la dominante della sua vita.

La Gilbert analizza punto per punto tutti gli aspetti di chi vuole tentare, o è affascinato o è mosso dal desiderio di vivere una vita creativa.

La partenza è uguale per tutti, la domanda è uguale per tutti: “avete il coraggio di portare alla luce i tesori nascosti dentro di voi?“. Ecco, si parte proprio da lì, dalla caccia ai tesori nascosti che non aspettano altro che di essere dissotterrati. E la Grande Magia prende vita: “certe volte capita – un momento raro e magnifico – che voi siate aperti e rilassati quanto basta da lasciare un varco incustodito. Le vostre difese si abbassano, le ansie si placano ed ecco che la magia si intrufola. L’idea, percepita la vostra apertura, inizia a farsi strada e vi invierà i segnali fisici ed emozionali universalmente riconoscibili dell’ispirazione. ”

Ma non facciamoci troppe illusioni, prosegue l’autrice. E soprattutto non molliamo mai. Non lasciamoci vincere dalla paura, dall’ansia di riconoscimenti, e ricordiamo che non ci serve il permesso di nessuno per vivere una vita creativa, proprio perché è il piacere di fare quello che facciamo che deve guidarci. Non lagnamoci se non otteniamo il successo che speravamo o che pensiamo di meritare, perché spaventiamo l’ispirazione. La creatività è un atto di amore reciproco tra noi e il nostro creato. E’ meraviglia, è anima. 

Diamoci quindi il permesso di essere qui, di dire la nostra nel modo che vogliamo e che maggiormente ci appartiene, secondo la nostra voce e la nostra visione di noi e del mondo. La creatività allora come nostra voce e nostro colore, nostro essere nel mondo. Rispondiamo con energia e determinazione alle nostre voci critiche e che ci sabotano, che ci mettono in dubbio. Forse è già stato fatto tutto da tutti, ma non da noi, non da voi.

Il consiglio dell’autrice? non inseguiamo l’originalità, ma cerchiamo il più possibile l’autenticità, ciò che ci fa sentire vivi. Offriamo noi stessi al mondo. 

Siate pure chi volete essere. Fate quello che volete. Inseguite quello che vi affascina e vi fa sentire vivi. Create quello che volete – e lasciate che sia meravigliosamente imperfetto, perché è più probabile che nessuno se ne accorgerà. E questo è grandioso.

dott.ssa Roberta Bailo

 

Se sei interessato ad acquistare il libro clicca qua a fianco.

Se invece vuoi parlare con me di questo libro contattami qua

Lascia un commento