Maratona Potente come un canto – 2. II Sentiero bloccato.

Maratona Potente come un canto – 2. II Sentiero bloccato.

Continua il nostro viaggio nel potere personale.
Dopo aver camminato lungo il primo, quello delle idee sul potere personale in generale, oggi giungiamo ad un altro sentiero che può bloccare il cammino, uno dei più potenti e talvolta subdoli e striscianti…

Nel secondo sentiero che cosa troverai?

Il sentiero bloccato. Bum, di colpo, ogni volta che…

provi, tenti, vorresti, desideri, senti che ci sei, che ci provi (ma quanto sul serio?) Lo senti e poi… arriva…

L’intoppo, quello che non ti fa passare all’azione.
Bloccato da che cosa?
Da tutti quei pensieri, quelle credenze che ti frenano. Alt strada chiusa.
Tu provi a raggiungere il tuo potere personale ma la strada è bloccata, non c’è traccia di sentiero.

Perchè è stato cancellato.

Da che cosa? da chi?
Questo si esplora qua.

Sono quelle frasi e parole cristallizzate.
Abitudini di pensiero. Abitudini di credenze alle quali siamo affezionate, in qualche modo. Grazie a quelle sappiamo già come andrà a finire… perché abbiamo sperimentato che è sempre andata così.
Ci siamo sempre poste in un certo modo nei confronti della realtà ed essa ci ha quasi sempre confermato la nostra ipotesi.
La realtà ci ha risposto secondo le nostre aspettative, confermando le nostre ipotesi di partenza.

Qua puoi iniziare a vedere, dopo aver visto le idee dietro le spalle, in che cosa credi e quali pensieri accompagnano le tue abitudini.

Con quali pensieri e credenze inizi la giornata?
Un progetto? Un desiderio di amore?

Che cosa ti dici ogni volta che desideri? Che fai un progetto, che inizi a sognare?

Chi è che pensa quello che ti viene da pensare?

Quale parte di te sta pensando quel pensiero?

Ogni volta che il tuo cuore inizia a vibrare, che il tuo corpo esprime un bisogno, che vorresti tanto che… la tua vita fosse diversa.

Viaggeremo con questa lunghezza d’onda. Esplorando i pensieri depotenzianti, come vengono chiamati.

Vorrei tanto far leggere quel racconto che ho scritto, quel progetto che oggi mi è venuto in mente, quell’idea che mi è arrivata per risolvere quel problema, ma poi arriva quella voce dentro di me ( oppure cerco il consiglio proprio da chi mi confermerà quella voce) che mi dice che- intanto non servirà a nulla, che – non valgo nulla, che – mai nessuno mi ascolterà…

Ecco, che forma ha questa voce? Se fosse un animale che animale sarebbe?

Ovviamente non ti fermerai qua. L’animale avrà corpo e voce, e con dei video e visualizzazioni guidate per fare degli esercizi concreti, potrai iniziare un dialogo con lui/lei.
Vi parlerete, e chissà che lui non diventi un tuo alleato…

Un’altra visualizzazione guidata sarà sul tuo animale di potere.

Qui in questa maratona, i primi assaggi.

Il mio invito qua oggi è quello di rispondere alle domande sopra.

Ancora un’ultima domanda…

Di quanti devo ti nutri ogni giorno?
Prova per una giornata a farci caso, ad annotare quanti devo ti dici.

Buona esplorazione!
Se vuoi condividi qui sotto, nei commenti, le tue risposte. Sarò contenta di risponderti!

Un abbraccio, al prossimo sentiero.
Roberta

Lascia un commento

Chiudi il menu

Prima giornata 
ASCOLTA IL MOVIMENTO E L’ENERGIA DEL TUO CUORE

Eccoci al primo giorno di questo mese d’amore.
Come stai? 
Che energia c’è?
Come ti sei svegliata?
Quali emozioni all’inizio di questo viaggio di amore?

Questo percorso è un regalo che ti sei fatta, unicamente per te.

Com’è esserti fatta un regalo? Che sensazione provi?

Non è frequente regalarci qualcosa solo per noi. E’ già esso stesso un atto di amore. Spesso non ci diamo neppure questo permesso. Questo è già un primo passo, da benedire e di cui essere fiere. Un primo passo che porta esso stesso in sé frutto.
Magari è il primo che ti fai, magari sei abituata. Spero comunque che questo possa diventare un regalo speciale.

Ti invito a prendere un quaderno che ti piaccia, e che terrai per tutto il mese. Lì potrai annotare pensieri, disegni, segni, simboli e qualche piccolo oggetto preso qua e là…
Sarà come un diario, segreto. Se vuoi.

Voglio darti alcuni suggerimenti importanti che varranno per tutto il mese. Sono come degli ingredienti che potenzieranno i risultati.

Primo: cerca un luogo appartato, un tempo solo per te, in cui non essere disturbata. Un luogo di potere. Quel luogo in cui ti senti protetta e a casa.

Secondo: tempo per te. Questo percorso già vuole regalarti questo. Prenditi tutto il tempo necessario per svolgere il tema della giornata e ritagliati alla sera un tempo per scrivere e segnare quello che è emerso.

Terzo: non fare alcuno sforzo per le giornate che seguirai. Se un tema non funziona, non intestardirti, significa che non è il momento per te. Potrebbe arrivare dopo, magari dopo un mese, un anno, chissà…

Quarto: cerca di vivere le giornate più di pancia e d’istinto che puoi. Segui la traccia senza troppo riflettere o pensare. Rispondi, agisci e dopo rifletti.

Fatte queste premesse, entriamo in questa prima giornata.

Metti un intento per l’intero mese.

Ascolta in te come vorresti essere e sentirti alla fine di questo mese, e tutto quello che ti attende o vorresti che ci fosse.

Non mettere un obiettivo razionale, se riesci, ma un intento, del cuore.
Questo intento potrebbe anche non aver parole, frasi, potrebbe arrivarti come un sospiro, un moto del corpo, un’immagine, un respiro profondo. Ascolta e segna. Il gesto che giunge a te dalle tue profondità, quelle dell’anima e del cuore.

Se avessi una bacchetta magica, se potessi sognare al di là di tutto, quale intento del cuore e dell’anima arriverebbe? Una parola.

Con quale energia?

Ora immaginati. Chiudi gli occhi e immaginati come vorresti essere alla fine.

Immagina, quali emozioni vorresti sentire, quali azioni, quale vita. Segnalo dentro di te, ascolta le emozioni che ti provoca e poi lascialo andare. Si è inscritto nel percorso, come traccia silente di questo mese.

Con questo sussurro del cuore e questa immagine di te che hai consegnato all’universo, questa prima giornata si conclude.
Ne sentirai il vento anche nelle prossime.

Ti invito a questo punto a mettere nuovamente le tue mani sul cuore e ascoltare questo gesto quale energia ha mosso in te. Tienila anche per domani.

Ti ricordo, se vuoi, che puoi iscriverti, se non lo hai ancora fatto, e condividere, nel gruppo WILD di fb Roberta Bailo coach , il tuo intento del cuore o quello che vorrai.

Un abbraccio grande

A dopodomani

Roberta