Al momento stai visualizzando Non c’è figura senza sfondo

Non c’è figura senza sfondo

“Non c’è figura senza sfondo” (Rubin,1915)

Il rapporto tra figura e sfondo, studiato a fondo dalla psicologia della Gestalt, aldilà degli approfondimenti percettivi, è affascinante anche nelle applicazioni concrete per la nostra vita.
Dalla percezione visiva, ai nostri vissuti.
E allora oggi questa breve riflessione, proprio sul rapporto tra la figura e lo sfondo.

Che cosa tieni sullo sfondo di te che potresti portare in figura, in evidenza nella tua vita? Quale sfondo puoi lasciar andare, perché non ti mette in figura, in risalto, non ti dà tutto il valore che sei e che meriti?
Che cosa TU tieni sul tuo sfondo?

Roberta

Lascia un commento